Corso di Illustrazione Creativa

This post is also available in: Inglese

Print Friendly

Arts in Rome propone per i propri Soci il Corso di Illustrazione di 3 mesi con Daniela Volpari per imparare la base dell’Illustrazione. Una volta a Settimana il Lunedì pomeriggio. Corso propedeutico per l’anno Accademico successivo. Darà le basi per poi proseguire con il Corso di Illustrazione anno 2017-2018 per diventare dei veri Professionisti ed inserirsi nel mercato del lavoro dell’Illustrazione.

Data:            6 Marzo 2017 – 05 Giugno 2017 
Durata:        Marzo, Aprile, Maggio, Giugno – tutti i Lunedì 17:00/20:00 (esclusi i Lunedì festivi – Tot 36 ore)
Insegnante:   Daniela Volpari
Dove:            Arts in Rome, Roma (Italy)

Scrivici per saperne di più

OBIETTIVO & A CHI E’ RIVOLTO IL CORSO 

Obiettivo del corso è sia mostrare il processo lavorativo dell’insegnante che stimolare la creatività del corsista.
L’idea è far emergere il proprio stile in un percorso ricco di esercizi creativi e divertenti, pensati appositamente a raggiungere lo scopo. Verranno prodotte delle illustrazioni che cercheranno di seguire il più possibile il gusto del corsista, fornendo strumenti di linguaggio nuovi e spunti di ricerca dal mondo dell’illustrazione contemporaneo e non. Il corso è dedicato sia a chi sta muovendo i primi passi nell’illustrazione e ha voglia di intraprendere un percorso lavorativo sia a chi è già nel campo e ha voglia di migliorarsi ed evolvere.

PROGRAMMA

Il corso si divide in 3 fasi che ciclicamente si seguiranno in diverse tipologie per realizzare nuove illustrazioni.

  • Caratterizzazione dei personaggi e dell’ambiente

Esercizi per “rompere il ghiaccio”: schizzi personaggi, giochi apri-mente, sciogliere la mano dalle convenzioni.
Studio e analisi degli stili preferiti: Creare un archivio personale seguendo il proprio gusto.
Ricerca di una sintesi personale: creazione di un proprio personaggio. Character Design.

  • Creare un’illustrazione

Analizzare il tema, il compito, il messaggio finale. 
Sfruttare il linguaggio: target di riferimento, formato , stile
Documentazione: eventuale periodo storico, città luogo di riferimento, oggetti, costumi.

  • Lavoro sull’immagine

Studio di inquadratura, luci e ombre, storyboard
Tecnica tradizionale: uso della tempera
Dimostrazione pratica dell’insegnante: trucchi e suggerimenti. 
Colorazione della propria illustrazione sotto la supervisione del docente. 
Esempi di colorazione e del linguaggio del colore su una stessa scena (studio della color key). 
Prove di sperimentazione di tecnica mista insieme alla tempera.

MATERIALE (non incluso)

– Matite, gomma e temperino. Fogli di carta da schizzo. Scotch di carta. Gomma pane.
– Piatto per i colori, di ceramica bianco (se non è possibile va bene anche di plastica)
– Pennelli, di cui uno piatto (intorno alla misura 8), e un pennellino “Da Vinci” serie 1570 Nova sintetico n.0/5 è molto consigliato.
– Qualche foglio di carta da 300 gr/mq liscio. La carta migliore da portare è la Arches 300 gr satinata (non grana fine, ma proprio liscio).

Se trovate difficoltà a trovare la Arches, anche la Moulin du roy é ottima, sempre satinata. 
Si può acquistare un foglio 50×70 sfuso e dividerlo in 4 parti.

– Colori primari a Tempera: bianco, nero, giallo, blu e rosso (qualsiasi marca tranne Giotto).
Se da acquistare è consigliabile il set di colori primari della Windsor&Newton (6 tubetti) oppure della Talens (5 tubetti)
In opzione: Terra d’ombra bruciata, verde vescica, giallo di Napoli ed un bianco ad acrilico.

Importante! Portate con voi:

– Una selezione di immagini preferite tratte dal mondo dell’illustrazione, fumetto, animazione o storia dell’arte.
(Piccole fotocopie a colori, oppure in digitale se avete un tablet o un computer portatile da poter portare. Anche su smartphone potrebbe andare)

– Uno o due libri illustrati preferiti.

CLASSE A NUMERO CHIUSO

Si accettano massimo 12 Studenti, minimo 5.

Come prenotare

Per visualizzare il Modulo di Prenotazione ed il Contributo per partecipare devi accedere all’AREA RISERVATA ai Soci Arts in Rome.
Ancora non lo sei e vuoi diventare Socio Arts in Rome? CLICCA QUI

 

 

Rispondi